Ammettiamolo, oramai quasi tutti spulciamo i profili Facebook degli altri per ricavare informazioni che avremmo difficoltà a reperire altrove.

A tal proposito sappi che…

I nostri profili non sono lontani dagli occhi di potenziali clienti o recruiter! Condividi il Tweet

Curare il profilo Facebook rappresenta dunque un’ottima strategia per trovare lavoro.

Facendo personal branding, infatti, decidi tu cosa mostrare agli altri e puoi così trasmettere un’immagine positiva di te a potenziali clienti o datori di lavoro.

Allora vediamo insieme 10 azioni da adottare per trovare lavoro con Facebook.

Let’s go!

 

1. Coltiva le relazioni e interagisci sui social

connessione su Facebook

È uno degli aspetti più importanti per trovare lavoro grazie a Facebook in quanto garantisce la massima resa ma al tempo stesso è il più difficile da realizzare, poiché richiede tempo, dedizione e anche un po’ di fortuna.

Per incrementare le interazioni con i tuoi post devi ispirare gli altri. Per riuscirci, il mio consiglio è di scegliere con molta attenzione cosa condividere.

In base alla mia esperienza…

Non basta condividere contenuti di valore, bisogna metterci anche del proprio Condividi il Tweet

Altrimenti basterebbe cercare i contenuti più virali e condividerli, no?

Il segreto, invece, sta nell’aggiungere quel qualcosa in più ad ogni contenuto.

Fai appello a statistiche ufficiali, esprimi il tuo punto di vista oppure emoziona: queste sono solo alcune idee che puoi testare.

Insomma, devi metterci del tuo.

Ricorda inoltre di variare la tipologia di contenuti: alterna continuamente foto, video, gif, citazioni e chi più ne ha più ne metta e spingi l’acceleratore sui contenuti dal forte impatto visivo.

Quanto detto finora, tuttavia, non basta per ottenere una base che interagisca con frequenza con i tuoi contenuti.

Sai cos’altro manca? Coltivare le relazioni con gli altri!

Partecipa alle discussioni nei gruppi, commenta su temi caldi ma soprattutto… interagisci con i tuoi stessi amici di Facebook.

Metti “Mi piace”, commenta e condividi i loro post, ma sempre in modo caldo, “umano”!

Rispondi con cortesia ai messaggi di auguri (smettila di ringraziare con un freddo “mi piace”), commenta le foto degli altri con altre foto o adesivi, condividi contenuti interessanti motivando il perché della condivisione, tagga gli amici nelle discussioni.

Saranno loro, infatti, le persone più disponibili a dirti cosa ne pensano dei tuoi contenuti.

Ah ovviamente, se inizi a far ciò tutto d’un tratto potresti sortire l’effetto opposto, ovvero infastidirli. Come ti dicevo, occorre pazienza e impegno.

 

2. Mostra il meglio di te

Per trovare lavoro grazie a Facebook, carica solo video e foto che ti ritraggono in comportamenti socialmente accettabili ed evita invece quelli “balordi” o troppo intimi.

Evita ad esempio di pubblicare foto in cui sei chiaramente ubriaco, selfie sotto le coperte con il tuo partner (c’è chi lo fa…) ecc.

 

3. Scegli chi vuoi che veda i tuoi post

impostazioni della privacy

Verifica sempre che le impostazioni della privacy siano settate correttamente.

Solo così potrai continuare a stare su Facebook come hai sempre fatto finora e assicurarti che le foto di te in costume non vengano viste da occhi indiscreti, per esempio il tuo direttore o i colleghi. In caso contrario, sarà difficile trovare lavoro con Facebook.

Infatti…

I contenuti che pubblichi restano nella memoria del web Condividi il Tweet

 

4. Conversa, non aggredire

Motiva sempre le tue considerazioni, evita di parlare a sproposito o per partito preso.

È facile fare i “leoni da tastiera”, più difficile è argomentare con spirito critico e prestare ascolto a chi la pensa diversamente da te.

Quando ricevi un commento, evita dunque il giudizio o la polemica, non creare distanza e stabilisci anzi un rapporto costruttivo nel quale tu e il tuo interlocutore possiate esprimere liberamente le vostre opinioni, da persone civili.

Nel caso in cui fosse lui a inasprire i toni puoi adottare una delle tre soluzioni:

  • sii non curante: chi leggerà sarà sufficientemente intelligente da capire perché hai troncato la discussione
  • elimina il post o il commento in questione
  • rispondi con educazione, rispetto e competenza e continua ad invitare il tuo interlocutore a smorzare i toni.

 

5. Fai le “pulizie di primavera”

Controlla periodicamente le informazioni presenti sul tuo profilo Facebook, è possibile che vadano aggiornate.

Elimina le informazioni superflue e tutte quelle che minano la tua immagine online.

Completa il più possibile le informazioni del profilo, ciò ti farà guadagnare fiducia verso gli altri perché ti farebbe percepire come una persona dalla massima trasparenza.

Verifica sempre la veridicità delle informazioni che riguardano le tue esperienze professionali o formative e la città in cui vivi.

Il mio consiglio? Crea un alert che ti ricordi ogni tre/quattro mesi di effettuare tale verifica.

 

6. Non smettere di divertirti su Facebook

foto buffa

Trasformare il tuo profilo in un secondo profilo LinkedIn avrebbe poco senso.

Facebook è un social che nasce per intrattenere i propri iscritti, ragion per cui pubblicare solo post dal taglio professionale risulterebbe pesante, annoieresti i tuoi amici.

Come ti suggerivo al punto 3, l’importante è impostare correttamente la privacy.

 

7. Scegli con cura foto profilo e immagine copertina

Scegli foto e immagine di copertina che ti facciano sembrare professionale e usale anche per gli altri social.

Questa piccola attenzione è spesso apprezzata dai recruiter o clienti, perché sarà più facile riconoscerti, garantendoti così maggiori chance per trovare lavoro attraverso il tuo profilo Facebook.

 

8. Occhio agli errori grammaticali e ai refusi

cancellare gli errori

Spesso veniamo giudicati anche in base alle nostre capacità di esprimerci.

Prima di cliccare sul tasto condividi, verifica che non ci siano errori grammaticali, frasi sconnesse o refusi.

Se hai dei dubbi, affidati ai vocabolari online.

 

9. Scegli con cura like e adesioni ai gruppi

Dal cellulare può capitare di cliccare per sbaglio e di iscriverti a tua insaputa a pagine o gruppi che propugnano valori discutibili (es. l’odio razziale).

Situazioni del genere compromettono sensibilmente la tua immagine e fanno sì che gli altri ti giudichino negativamente.

Per ovviare a ciò, puoi adottare le seguenti soluzioni:

  • impostare la privacy in modo tale che gli altri non possano vedere quali sono i gruppi a cui sei iscritto e le pagine che segui
  • fare delle verifiche periodiche per assicurarti che sia tutto a posto.

 

10. Rendi la tua bacheca “cool”

Carica immagini e video in alta definizione (HD), usa filtri fotografici, emoticon, gif e post colorati.

Incuriosisci chi accede alla tua bacheca personale sfruttando le potenzialità di Facebook per incuriosire recruiter o datori di lavoro.

 

Bene, siamo giunti alla conclusione

Siamo arrivati alla fine. Hai appeno appreso 10 strategie per trovare lavoro con Facebook.

Ti è stato d’aiuto quest’articolo? Fammelo sapere nei commenti.

Nelle prossime settimane pubblicherò nuovi articoli di questo genere ma in funzione di altri canali social (LinkedIn e Twitter in primis).

Se non vuoi perderteli, iscriviti alla newsletter per restare aggiornato.

Lascia un commento